Confronta le Offerte ADSL degli Operatori Telefonici Italiani - Parte 17
Gestore Top Offerte Adsl Canone Link
1 Internet Senza Limiti 19.90 € al mese
2 Fastweb Joy 19.00 € al mese
3 ADSL Premium 19.95 € al mese
6 ALL Inclusive 29.95 € al mese
8 SuperADSL 29.00 € al mese

Confronta le Offerte ADSL

ADSL Telecom Senza Limiti: Internet Key In Regalo

 


Cari amici di Confronta ADSL, proprio l’altro giorno stavamo parlando delle varie Internet Key proposte dai nostri provider di fiducia e, tra le tante offerte, c’era quella di Telecom legata all’attivazione di ADSL Senza Limiti

L’offerta vale fino al 31 luglio, ma la chiavetta è inclusa solo fino a domani, vediamo quali sono i dettagli di questa offerta nel caso in cui qualcuno volesse decidersi in extremis.

ADSL Telecom Senza Limiti: Tutti I Dettagli

Sul fronte ADSL, il pacchetto completo prevede ADSL con traffico Internet incluso ad una velocità di navigazione (download) fino a 7 Mega e di trasmissione (upload) fino a 384 Kbps, antivirus “Total Security” (1 licenza), una casella di posta da 3 Giga Alice Mail con protezione Antivirus e Antispam e milioni di brani musicali da ascoltare a solo 1,49 €/mese fino al 10/03/2012 (poi a 2,99 €/mese). Senza contare la già citata Internet Key inclusa fino a domani!

 

ADSL Telecom Senza Limiti: Le Altre Opzioni

Quando consideriamo un’offerta ADSL, non dobbiamo dimenticarti di considerare ogni cosa, anche le offerte opzionali, che in questo caso sono:

  • Il modem ADSL 2 Plus, IPTV di Telecom Italia, 
  • Chiama Mobile e gratis per due mesi,
  • Le opzioni Super Internet e Super Internet Plus per raggiungere una velocità di navigazione (download) fino a 10 Mega o 20 Mega
  • La Rubrica online, per non perdere mai i contatti, 
  • Ben 5 Giga Byte di spazioper condividere online tutto quello che vuoi, 
  • 300 Mega Byte per il tuo spazio web,
  • Dulcis in fundo, fino a 10 SMS gratis al giorno.

Tutto questo al prezzo di 46 37 €/mese bloccato per un anno. Se non hai ancora una linea telefonica attiva l’attivazione della linea telefonica è GRATIS fino al 31 luglio! 

Stai leggendo questo articolo il primo di agosto? Non disperarti e continua a seguire Confronta ADSL, troveremo l’offerta giusta anche per te.

ADSL Per L’Azienda: Offerte Da 19 A 99 Euro

Cari lettori di Confronta ADSL, nonostante sia tempo di mare, pinne, fucile ed occhiali, noi pensiamo anche a chi resta in città, all’afa e alle torride temperature, per lavorare. Cosa è diventato indispensabile oggigiorno per lavorare? Chiaramente dell’ADSL.

Vediamo insieme quali sono le offerte proposte dai nostri maggiori provider.

ADSL Per L’Azienda:  Offerte E Dettagli


Per quanto riguarda Telecom Italia l’offerta per le aziende, per altro in promozione fino a settembre, è Azienda Tuttocompreso, che prevede due distinti profili, a seconda delle vostre esigenze.

1. Azienda Tuttocompreso – Profilo DATA da 88,5 €/mese/sede prevede un collegamento Broadband (ADSL, ADSL2+ o SHDSL con banda minima garantita) con un unico apparato da 5 a 48 utenti , gestito da Telecom Italia, che include router e switch integrato e la gestione della WAN e LAN. Riduzione di 50€ sul contributo di attivazione fino al 30 settembre!

2. Azienda Tuttocompreso – Profilo DATA+SECURITY da 96€/mese/sede che, alle precedenti caratteristiche, aggiunge sicurezza e protezione dati attraverso i servizi di Firewall, di Intrusion Prevention System e di gestione delle VPN IP-sec, sempre integrati ad un unico apparato. Riduzione di 70€ sul contributo di attivazione fino al 30 settembre!

Guarda Ora Le Offerte Telecom In Promozione >>


Vodafone invece propone ben 4 differenti Offerte, per tutte le esigenze e tutte le tasche, l’ADSL è per tutte le offerte a 7 Mega senza limiti ma con diversi incentivi, vediamo le offerte nel dettaglio e nei costi.

1.Vodafone Internet e Telefono Super Flat da 49€/mese con ADSL senza limiti fino a 7 Mega, Vodafone Station e Internet Key inclusi e, in aggiunta, telefonate senza limiti a colleghi e a tutti i fissi nazionali, zero cent/min verso i cellulari vodafone con scatto alla risposta di 10 cent, e 2 linee indipendenti.

2. Parla Facile Extra e ADSL Super Flat da 74€/mese con ADSL senza limiti fino a 7 Mega, Vodafone Ideos o Nokia C3-00 e e-mail sul cellulare, Vodafone Station e Internet Key inclusi. In aggiunta, telefonate senza limiti a tutti i fissi nazionali, illimitate verso 2 cellulari e 300 min/mese dal cellulare verso tutti senza scatto alla risposta, e 2 linee indipendenti.

3. Chiavi in Mano Extra e ADSL Super Flat da 89€/mese con ADSL senza limiti fino a 7 Mega, Acer Liquid Mini, Samsung Galaxy Mini o BlackBerry Curve 9300 e e-mail sul cellulare, Vodafone Station e Internet Key inclusi. In aggiunta, telefonate senza limiti a tutti i fissi nazionali, illimitate verso 2 cellulari e 800 min/mese dal cellulare verso tutti senza scatto alla risposta, e 2 linee indipendenti.

4. Full Optional Extra e ADSL Super Flat da 99€/mese con ADSL senza limiti fino a 7 Mega, BlackBerry Curve 9300 3G, Samsung Galaxy Ace o Nokia E72 e e-mail sul cellulare, Vodafone Station e Internet Key inclusi. In aggiunta, telefonate senza limiti a tutti i fissi nazionali, illimitate verso 2 cellulari e 2000 min/mese dal cellulare verso tutti senza scatto alla risposta, e 2 linee indipendenti.
Guarda Ora Le Offerte Vodafone In Promozione >>

 

Infostrada ha messo in promozione due offerta veramente sottocosto, aderisci all’Offerta Infostrada Tutto Incluso Affari entro il 31 luglio 2011: ADSL e telefonate senza limiti a partire da 25,28 €/mese per un anno. Oppure Adsl Flat Affari al prezzo stracciatissimo di 19,95  €/mese.

1. Infostrada Tutto Incluso Affari da 25,28 €/mese navighi senza limiti con ADSL a 8 Mega, chiamate illimitate senza scatto alla risposta verso tutti i fissi, 12 cent/min più scatto alla risposta verso i cellulari, niente più il canone Telecom ma mantieni il tuo numero di telefono. Se non hai il telefono, puoi attivare TuttoIncluso Affari su una nuova linea telefonica Infostrada. Attivandolo Online c’è uno sconto di 60€ sull’attivazione!

2.Infostrada Flat Affari da 19,95 €/mese più IVA, navighi con l’ADSL fino a 7 Mega senza limiti, in promozione ben 2 mesi gratis per i nuovi clienti che si abbonano online, Modem Wi-Fi opzionale a soli 3€/mese, e sicurezza internet: con ADSL Flat Affari F-Secure è GRATIS 2 mesi.

Guarda le Offerte Infostrada Adesso!

Queste sono le principali offerte per le aziende, come potete vedere ce ne sono per ogni esigenza, ogni tasca, ogni tipo di azienda. Controllate sempre le date di scadenza delle promozioni e tutto quello che vi offrono, se ci saranno novità, noi di Confronta ADSL non mancheremo di segnalarvele immediatamente. Buon Lavoro a tutti!

ADLS & Internet Key: Confronta Le Offerte

Cari lettori di Confronta ADSL e amici Internauti, quanti di voi sono ormai internet dipendenti? Quanti non fanno più le parole crociate senza wikipedia? Quanti prima di prenotare in pizzeria danno un’occhiata su streetview per trovare parcheggio? Cari amici, con l’arrivo dell’estate scatta il panico, non possiamo assolutamente stare sotto l’ombrellone senza ADSL, quindi corriamo ai ripari e informiamoci immediatamente sulle migliori offerte in circolazione per le Chiavette Internet

ADSL & Internet Key: Confronta Le Offerte Vodafone, Telecom, Infostrada

L’offerta dell’estate è Internet Key con tre mesi di Navigazione inclusa. A soli 29€ Vodafone Internet Key, a scelta tra Internet Key 14.4 Mbps e Internet Key Wi-Fi, arriva subito a casa tua e navighi senza limiti di tempo per 3 mesi.

L’offerta è attivabile online o presso un punto vendita, al termine della quale puoi decidere di disattivare l’offerta senza costi oppure di attivare un’altra delle offerte Internet Sempre:

  1. Internet Sempre super (19 €/mese senza limiti di tempo-3 GB fino a 7.2 Mbps)
  2. Internet Sempre Top (29 14 €/mese senza limiti di tempo-7 GB fino a 42.2 Mbps)
  3. Internet Sempre Speed (39 €/mese senza limiti di tempo-7 GB fino a 42.2 Mbps)
  4. Internet Sempre Tutto (45 €/mese senza limiti di tempo-7 GB fino a 42.2 Mbps su PC e cellulare)
 Anche la Telecom ci propone la sua offerta per l’estate con una Internet Key in regalo. Abbonandoti online alla sua tariffa Tutto senza limiti (ADSL, Line telefonica, chiamate nazionali illimitate) riceverai una Internet Key e una Tim Card con 5 di traffico da spendere.

Attenzione però che, anche se gli sconti in promozione (attivazione linea telefonica e ADSL gratuiti, prezzo bloccato a 37 €/mese per un anno) sono validi fino al 31 luglio, la chiavetta in regalo è disponibile solamente fino al 22 luglio, quindi se siete interessati avete solo tre giorni di tempo, affrettatevi!

Infostrada sorprende i vecchi e nuovi cliente All Inclusive con l’opportunità di navigare ovunque senza limiti di tempo a soli 10 €/mese  per 2 anni, ma state attenti perché per ricevere la chiavetta è necessario sottoscrivere l’opzione Internet Key Inclusa. La chiavetta sarà vostra a piccole rate di 2 euro al mese per 24 mesi oppure a ZERO spese, raggiungendo una soglia mensile minima di spesa (9 euro) che si raggiunge automaticamente attivando le opzioni Mega Ore o Mega Unlimited.

Le offerte non finiscono mai, restate sempre aggiornati insieme a noi di Confronta ADSL e buona Estate ADSL a tutti!

ADSL Vodafone & Mediaset Premium: Chiami, Navighi e Vedi. Tutti i Dettagli

Cari lettori di Confronta ADSL oggi vi sottoponiamo un’offerta particolare fatta in Team da Vodafone e Mediaset Premium, in risposta a quella fatta a suo tempo dal Team Sky-Fastweb, per venire incontro ai clienti dell’uno e agli abbonati dell’altro. Se non potete vivere senza ADSL e amate i programmi tv, lo sport e i film questa è l’offerta per voi, valida solo online fino all’8 settembre.

ADSL Flat Vodafone: Promozione Online!

Addentrandoci maggiormente nel dettaglio dell’offerta Vodafone Adsl Flat abbiamo, al prezzo di 19€ al mese anziché 44€ , Internet senza limiti con ADSL fino a 7 mega, tutte le telefonate verso Italia, Europa e USA (senza canone e senza scatto alla risposta) e una Internet Key inclusa per navigare dovunque ti trovi e senza limiti di tempo o di volume.

ADSL Flat Vodafone: Mediaset Premium In Regalo!

Se siete appassionati anche di film, sport o serial televisivi, l’offerta include uno dei pacchetti di Mediaset Premium a vostra scelta GRATIS per quattro mesi. I pacchetti disponibili sono Cinema, Serie & Doc, Calcio, Family o Family My Team e Cinema più Calcio.  Se invece siete già abbonati a Mediaset Premium con un contratto Easy Pay non disperatevi, passate a Vodafone ADSL Flat o ADSL ed è l’offerta Vodafone ad essere gratis per sei mesi.

Continuate a seguire Confronta ADSL per restare sempre aggiornati sulle nuove offerte e promozioni.

 

ADSL Aruba Senza Rete Fissa: Conviene ?

 

Cari amici di Confronta ADSL, chi ci segue sa che questo è un argomento che sta particolarmente a cuore a tanti. Se Internet è ormai indispensabile per tutti noi, nell’era dei cellulari, msn e skype la linea fissa sembra non esserlo più e le richieste per avere una linea ADSL nuda, cioè non legata ad una rete fissa e quindi sostanzialmente senza l’obbligo del canone, sono sempre più in aumento. Chiaramente per chi utilizza pochissimo la rete fissa e comunica con i proprio amici e parenti ogni giorni sopratutto attraverso i cellulari e internet, il dazio del canone diventa ogni bimestre più opprimente e fastidioso.

ADSL Aruba Senza Rete Fissa: Conviene ?

Navigare senza avere una rete fissa è possibile, i maggiori provider si sono attivati da tempo con varie offerte e promozioni,  infatti avevamo già parlato di  ADSL senza rete fissa e di tutte le possibilità sul mercato, ma ora scende in campo anche Aruba con un prezzo decisamente allettante che parte da un minimo di 17,88 euro fino ad un massimo di 33 euro al mese via inclusa, a seconda della velocità. Un’offerta da tenere quantomeno in considerazione.

Come riportato sopra, il contratto base prevede una velocità di 7 Mbit/s in Download e 384 Kbit/s in upload, la configurazione Fast, una casella e-mail@aruba.it, ma con l’aggiunta di pochi euro (21 euro anziché 17,88 ) si può scegliere anche l’opzione che viaggia a 20 Mbit/s in Download.

Un lettore informato è un consumatore più consapevole, quindi ricordatevi sempre di restare aggiornati su tutte le opzioni che avete e sopratutto tenete d’occhio il nostro sito Confronta ADSL sempre.

Teleunit Diventa OKcom

Cari amici di Confronta Adsl, vi comunichiamo che dal 1° febbraio 2011 Teleunit, azienda umbra operante sul territorio nel settore della telefonia adsl e del web, è confluita in OKcom S.p.A., azienda di telecomunicazioni operativa da oltre 10 anni. Le attività di OKcom coprono i servizi di telecomunicazioni relativi alla telefonia fissa, reti private aziendali, connettività a banda larga, servizi di hosting e housing.

Un momento importante per l’economia della regione, anche in vista del rilancio di una realtà imprenditorialmente importante per l’Umbria. OKcom è una realtà in continuo sviluppo oggi strutturata a livello nazionale per rispondere alle esigenze di servizi di comunicazione dei clienti privati, professionisti, aziende.

Piacere Magazine, free press operante in Umbria, ha deciso di andare a conoscere da vicino questa realtà, attraverso un’intervista al numero uno di OKcom, Massimo Franzé. Potete leggere l’intervista in questo PDF.

Assistenza ADSL Telecom sul Cellulare con Next 187 AT

Telecom ADSLGentili lettori di Confronta ADSL, era qualche settimana che non parlavamo specificatamente di Telecom Italia e delle ADSL più diffuse sul territorio nazionale, e ci sembra doveroso nonché utile parlarne annunciando il servizio Next 187 AT: il servizio clienti di Telecom Italia è ora disponibile sulla quasi totalità degli smartphone! Next 187 AT permette, direttamente dal telefonino, di verificare il corretto funzionamento della linea ADSL e della linea telefonica Telecom Italia.

Il servizio Next 187 AT consente inoltre di risolvere alcuni semplici guasti e inviare le segnalazioni, per le situazioni più complesse, all’assistenza tecnica Telecom Italia.

Next 187 AT funziona per tutti i clienti che hanno una linea fissa Telecom Italia, indipendentemente dal gestore telefonico del propro cellulare: i dispositivi compatibili con l’applicazione di Telecom Italia sono i terminali con sistema operativo Symbian S60 o superiore, Windows mobile 6.0 o superiore, iOS, Android 2.0 o superiore. A breve sarà rilasciato l’aggiornamento per la compatibilità piena con BlackBerry.

Come funziona il servizio? E’ molto semplice (a detta degli operatori): per utilizzare Next 187 AT è sufficiente inserire nome utente e password Alice (esempio@alice.it) o quelli utilizzati per la registrazione sul sito www.187.it. Tale operazione va effettuata sul proprio dispositivo cellulare, e in tal modo si avrà accesso al servizio offerto da Telecom.

Vodafone 1000 Comuni: Siamo a 100 in 100 Giorni

Vodafone AdslAmici lettori di Confronta ADSL e appassionati di ADSL, prosegue l’iniziativa 1000 Comuni Vodafone, il progetto di Vodafone volto a incrementare la diffusione della banda larga in Italia, in un comune al giorno per i prossimi tre anni, fino ad arrivare a coprire un totale di 1000 comuni su tutto il territorio nazionale.

L’operatore mobile Vodafone Italia taglia un nuovo e importante traguardo, grazie al progetto “1000 Comuni”, l’iniziativa della compagnia telefonica volta a contrastare il digital divide del nostro paese: è stato annunciato, infatti, il raggiungimento di ben 100 comuni in 100 giorni. All’inizio del mese scorso il gestore telefonico era riuscito a raggiungere 60 comuni in 60 giorni, in linea con l’obiettivo da raggiungere entro tre anni, ovvero 1000 comuni raggiunti dalla banda larga.

Il nuovo risultato lascia ben sperare nella riuscita del progetto: grazie all’iniziativa 1000 Comuni Vodafone sono già 115 mila circa gli utenti che hanno la possibilità di accedere alla rete Internet veloce e che fino a poco tempo fa non avevano tale servizio.

Sul sito dedicato al progetto possiamo vedere che l’ultimo comune raggiunto dalla banda larga di Vodafone è Grottolella, piccolo centro della provincia di Avellino, con poco più di 2000 abitanti. I comuni segnalati finora sono 248: gli interessati potranno segnalare fino ad un massimo di 5 comuni affinché Vodafone possa portare la propria linea dati e offrire così l’accesso all’ADSL: la segnalazione potrà essere fatta tramite un form da compilare direttamente online, cliccando qui.

Nel frattempo cogliamo l’occasione per segnalarvi che sulla home page del sito di Vodafone, periodicamente compare l’offerta per abbonarsi al contratto Vodafone ADSL Tutto Flat Ovunque con il costo mensile fissato per un anno intero: chi è dunque interessato a passare a Vodafone, magari in seguito all’attivazione della ADSL nel proprio comune di residenza, può visitare il sito del gestore con frequenza, e con un po’ di perseveranza e fortuna può portarsi a casa il contratto Vodafone con un costo decisamente conveniente. Ad esempio nella giornata di oggi è in promozione a 19 euro al mese (solo abbonandosi online).

Visita Ora il sito di Vodafone »

WiMax in Italia: la Tecnologia Sembra in Difficoltà

WiMax Italia

Amici lettori di Confronta ADSL, apprendiamo oggi l’ennesima notizia non rassicurante per il problema del digital divide in Italia: il WiMax in Italia sarebbe “tecnologia gia vecchia”. Lo scopo dovrebbe essere quello di una tecnologia low cost (15-20 euro al mese di canone), che cerca di prendere clienti dove può, in zone di digital divide e non; ma comunque mirando a una fascia bassa di utenza residenziale e aziendale, attenta al risparmio. Oltre questi livelli di prezzo non si può andare e, tenuto conto degli alti costi pagati per le licenze WiMax, adesso comincia la vera sfida: raggiungere il pareggio, in piena crisi economica mondiale, e recuperare l’investimento appena possibile.

Una sfida che sa ancora di regata contro vento e contro il tempo. “Il WiMax è arrivato tardi in Italia e quindi potrà essere sostitutivo della linea fissa tradizionale solo nelle aree di digital divide”, dice ad Apogeonline Luca Berardi, analista di Idc esperto in telecomunicazioni. Ci sono stati ritardi sul previsto, peraltro: Aria (il solo operatore ad avere licenze per coprire tutto il territorio nazionale) aveva annunciato il lancio già da tempo, poi slittato più e più volte. Forse si è sottovalutato il tempo necessario a coprire il territorio, oltre al fatto di ottenere i permessi necessari dai comuni per le antenne.

“Nel frattempo la copertura Adsl continua ad aumentare e siamo alle porte della banda larga mobile di quarta generazione”, dice Berardi. Quest’anno solo il 2% della popolazione non sarà coperto dall’Adsl e la banda larga su rete mobile promette i 20 Megabit al secondo. Velocità molto teorica, ma che comunque gli operatori mobili sapranno ben pubblicizzare, con una forza di marketing impensabile dai provider WiMax.

In ogni caso, all’utenza residenziale il WiMax non riesce a offrire i 20 Megabit, per i limiti dello spettro licenziato. Secondo Stefano Quintarelli, il WiMax sarebbe dovuto arrivare anni fa (come nel Nord Europa) per essere un concorrente di spicco nello scenario banda larga.

La carta del low cost può non bastare. È vero che le offerte permettono di risparmiare molto, se si rinuncia alla linea fissa di Telecom Italia. “Ma l’utente comune preferisce affidarsi all’Adsl, se disponibile: è qualcosa che conosce meglio”, aggiunge Berardi. Non da ultimo, in zone di digital divide c’è la concorrenza dell’Hiperlan. Certo, è una tecnologia meno garantita del WiMax e, a differenza del WiMax, obbliga a installare un’antenna. Ma parte con un vantaggio di tre anni, durante i quali ha fatto una buona copertura (migliaia di comuni) delle aree in digital divide.

“Mi sembra quindi una buona scelta quella di Linkem”, dice Berardi, “di distinguersi offrendo, con lo stesso canone, accesso WiMax da casa e nomadico WiFi. Sfrutta il fatto di avere presenze strategiche negli aeroporti”. Cosa su cui Aria non può contare. Per Aria, che intende fare l’investimento più cospicuo su questa tecnologia (250 milioni di euro), “sarà dura rientrare nella spesa”.

Forse si dimostrerà vincente la strategia, più prudente, di Retelit: copre le zone dove può contare sulla propria rete fibra ottica (e dove quindi ha costi inferiore) e lavora all’ingrosso, con partner locali, ben integrati nel territorio. L’investimento previsto è di 35-40 milioni fino al 2012 (oltre ai 23,3 milioni spesi in licenze) e conta di fare profitti dall’inizio 2011.

Certo, la vita degli operatori sarebbe più facile se ci fosse già in giro un buon numero di portatili dotati di moduli WiMax. Permetterebbero agli utenti di navigare in modo nomadico anche fuori casa, ovunque ci sia la rete del proprio operatore. Ma la dice lunga che questi computer tardino ad arrivare.

Acer l’aveva promesso con il primo netbook, ma ha cambiato idea e dice che integrerà il WiMax solo quando ci sarà una copertura sufficiente. Nokia ha abbandonato il proprio primo e unico terminale con WiMax. A crederci è invece ancora Motorola, che ha promesso futuri cellulari WiMax. Ma Motorola naviga in cattive acque e sempre meno scommette sulla propria divisione telefonini.

Per concludere quindi, il WiMax molto probabilmente non sarà una vera rivoluzione, ma dobbiamo sperare che almeno resti una valida alternativa all’Adsl tradizionale!

ADSL in Italia: la Velocità Può Essere Garantita?

Adsl in Italia Velocità Garantita

Amici lettori di Confronta ADSL, navigando nei siti di news informatiche e di Adsl apprendiamo oggi una interessante notizia, che riguarda una notizia quanto mai attuale: la velocità Adsl può essere garantita in Italia? E’ possibile intervenire sulla qualità delle linee per garantire agli internauti italiani un livello di connessione sufficiente a permettere un utilizzo dignitoso della Rete Internet? A quanto pare c’è un’inchiesta che coinvolge alcuni dei principali operatori di telecomunicazioni nazionali. Vediamo insieme la notizia.

ADSL in Italia: la Velocità Può Essere Garantita?

Come dicevamo nell’introduzione, abbiamo scoperto nei giorni scorsi un interessante articolo su Punto Informatico, che ci sentiamo di ripubblicare vista l’attualità dell’argomento. Vi è dunque in corso un’inchiesta sul seguente importate quesito: la velocità adsl può essere garantita? Oppure l’Adsl in Italia rischia di diventare “un gigante con i piedi di argilla”? Rispondono Telecom Italia, Fastweb, Tiscali e SiADSL sul problema della banda occupata e del peer-to-peer. Parla l’Autorità TLC: a quanto parrebbe sulla qualità si può intervenire pochissimo.

Le offerte commerciali per navigare sempre più veloci in ADSL continuano a moltiplicarsi e, sulla carta, sono sempre più allettanti e convenienti. In palio c’è un mercato da svariati miliardi di euro. Un bottino che fa gola ad aziende grandi e piccole. Non è un caso che anche Vodafone, da sempre interessata solo alla telefonia mobile, dopo aver acquisito Tele2 (ora divenuta TeleTu) abbia lanciato il proprio marchio nei servizi a banda larga da telefono fisso.

Il gigante, però, ha i piedi di argilla. Come ha mostrato l’inchiesta realizzata da il Salvagente e da Punto Informatico, pubblicata qualche tempo fa, la rete su cui dovrebbero viaggiare a tutta velocità i dati è vecchia e cadente. Telecom Italia, proprietaria dell’ultimo miglio (il cosiddetto local loop), cioè della linea che dalla centrale arriva a casa dell’utente, non sembra intenzionata a investire nella manutenzione del doppino, il doppio filo di rame che costituisce l’ultimo pezzo della rete. Risultato: la competizione tra provider si fa sempre più dura e la qualità dei servizi, invece di migliorare, peggiora. Oltretutto, in assenza di regole chiare che tutelino gli internauti, i servizi di assistenza clienti raramente riescono a dare risposte.

Di fronte alle innumerevoli segnalazioni di disservizio, a rispondere sono in pochi. Wind e TeleTu, per esempio, preferiscono rimanere in silenzio. Telecom Italia, chiamata in causa, sulle offerte “7 mega”, dichiara che “al momento della richiesta di attivazione compie tutte le verifiche tecniche per assicurarsi che la linea telefonica sia raggiunta dal servizio richiesto“. Ma ammette che l’effettiva velocità di navigazione non è garantita, dato che dipende anche dalla distanza del cliente dalla centrale telefonica (non a caso ne avevamo già parlato nel nostro articolo con alcune considerazioni sulla velocità Adsl).

Sulla cura della rete, invece, Telecom garantisce di “aver investito parecchio negi ultimi anni sulla rete e prevede di investirne altri”. Il punto debole, come detto, rimane l’ultimo miglio, un vero “pezzo d’antiquariato”.

Le condizioni della linea, tra l’altro, compromettono la qualità del servizio di accesso a Internet qualunque sia il fornitore. “Per la connessione ADSL, in caso di disservizi imputabili alla tratta in rame, la segnalazione viene girata a Telecom”, fanno sapere da Fastweb. E in questo caso, come sappiamo, la soluzione arriva con difficoltà. “I nostri tecnici”, dice Fastweb, “effettuano periodicamente il monitoraggio sulle linee dei clienti per controllare le effettive prestazioni del collegamento. In caso di segnalazione, si verifica da remoto, poi in base alla Carta dei Servizi ci impegniamo a risolvere il problema entro le 72 ore successive alla segnalazione. Se i termini di intervento non sono rispettati, il cliente ha diritto agli indennizzi previsti nella Carta”.

Fastweb, tuttavia, assicura che il cliente di servizi ADSL “viene preventivamente informato che la velocità di accesso alla rete è subordinata a una verifica tecnica dell’impianto fornito da Telecom”. Il test viene effettuato entro 72 ore dalla sottoscrizione del contratto e permette di capire la reale larghezza di banda della linea. Nel caso in cui la copertura non fosse garantita per motivi di qualità della linea, il cliente può recedere senza problemi.

Occorre distinguere tra banda e velocità“. A spiegare il complicato mondo dell’ADSL ci prova Andrea Podda, dirigente di Tiscali: “I due termini spesso vengono scambiati e anche per questo le promesse degli operatori non vengono comprese appieno. La banda – sottolinea – è tutta l’infrastruttura che un operatore, come Tiscali, mette a disposizione fino al Dslam ed è qualcosa che può essere dimensionato in autonomia, scegliendo quale servizio dare. La velocità, invece, dipende dalla linea del cliente e quindi dal rame, fino al modem del cliente”.

Il concetto, dunque, è che gli operatori, e Podda in questo caso parla specificamente di quelli in unbundling, ovvero quelli che dispongono di infrastrutture proprie, possono promettere una certa banda garantita “ma se ti dico velocità garantita allora non posso non dirti che quella dipende dalla qualità della linea”. Per capire come vadano le cose per il grosso dell’utenza, che in un modo o nell’altro finisce su una rete Telecom, Podda spiega come lavora Tiscali sulle proprie infrastrutture. “Noi costruiamo la nostra rete – insiste – e possiamo quindi garantire fino al massimo del valore di velocità di tutti i clienti in unbundling. Perché su ogni sito si lavora in fibra realizzando una Gigaethernet per ogni sito: dato che le nostre Gigaethernet oggi non sono occupate neppure per la metà, siamo perfettamente in grado di assicurare tutta la banda che serve ai clienti. Quindi se un cliente non riesce ad andare a più di 2 mega per limitazioni della sua linea, comunque quei 2 mega li può prendere tutti, non introduciamo alcun tipo di limitazione”.