Novità ADSL: è Pronta la Fibra Ottica in casa Telecom Italia

ADSL in fibra ottica

Amici lettori di Confronta ADSL, la notizia giunge oggi nella casella di posta della nostra redazione, e non potevamo dunque esimerci dal pubblicarla: la fibra ottica si fa sempre più presente nella connettività italiana. Da un lato siamo ovviamente contenti del susseguirsi di queste innovazioni tecnologiche, da un altro lato ci domandiamo se non fosse il caso, da parte dei gestori, ancor prima che puntare sulla fibra, di provvedere anzitutto a colmare il divario digitale (digital divide) e portare una Adsl su doppino in tutte quelle zone ancora non coperte dal servizio di banda larga (e credeteci, sono ancora tante). Leggiamo insieme comunque la notizia.

Come aveva annunciato già nel mese di settembre dello scorso anno, Telecom Italia è pronta per il lancio dell’ADSL ad altissima velocità in fibra ottica, che consentirà di raggiungere una velocità massima di 100 Mbps. L’Autorità garante per le telecomunicazioni ha, quindi, dato il via libera alla compagnia telefonica per lanciare la propria offerta.

Inizialmente l’offerta sarà disponibile per un bacino d’utenza di 40 mila persone, per poi diffondersi su tutto il territorio nazionale. Tra le prime città che potranno usufruire dei servizi in fibra di Telecom Italia vi sono Milano, Venezia, Torino, Roma e Catania.

L’AGCom, inoltre, ha imposto a Telecom un ribasso sul costo di accesso al servizio per gli altri operatori, pari al 12%. In questo modo i providers alternativi avranno una agevolazione in più per poter lanciare i propri servizi di ADSL superveloce.

L’obiettivo di Telecom Italia è quello di coprire almeno la metà della popolazione nel giro di circa 7 anni: nel 2018, quindi, almeno il 50% del territorio italiano dovrà essere raggiunto dalla fibra e la metà della popolazione potrà accedere al servizio.

Restiamo dunque alla finestra, in attesa di altre novità. Nel frattempo, che ne pensate della fibra ottica?

Offerte ADSL in Promozione

2 commenti »

  1. Fabio ha scritto:

    20 febbraio 2011 @ 10:46

    Una trovata pubblicitaria di scarsa utilità reale realizzata al solo scopo di preparare l’infrastruttura per consentire a telecom di vendere la sua televisione!! 100Mb in realtà non servono a nulla al 99% degli utenti se non per contenuti multimediali, e p2p che essendo al 95% illegale non va considerato.

  2. gerry70 ha scritto:

    13 marzo 2011 @ 10:03

    Buongiorno, è che siamo considerati cittadini di serie B anche pagando tutte le tasse che pagano gli altri. Sono anni che attendo l’ADSL ma dove abito io, solo Wi-Fi a prezzi proibitivi e di qualità scadente. Ora leggo che portano la FIBRA ottica a Venezia. Non ci si crede.

Lascia un commento