Make It, Italy: Piu’ Zone Wi Fi Free!

wifi_gratis

Le tecnologie moderne permettono di operare tranquillamente il traffic shaping o bandwidth management, la scelta si differenzia, tra operatore e operatore, di operare un taglio della velocità indiscriminato (come nel caso di 3 e Wind) oppure un taglio preciso a seconda del tipo di traffico che si sta effettuando (Vodafone ad esempio taglia il P2P ed il file sharing in generale). Il protocollo GSM e quello UMTS in realtà sono abbastanza efficienti, ma quello che servirebbe sono delle frequenze di supporto in aggiunta, visto che il backhauling è insufficiente, come diciamo sempre, quello che bisogna fare è migliorare le infrastrutture, ma lo faranno mai?

In un paese in cui la linea fissa ha moltissimi problemi, se nemmeno la connessione mobile (che per altro sta diventando sempre più popolare) ci supporta che dovremmo fare?

Se anche tu vuoi più zone Wi Fi Free nella tua città aggiungi il badge sul tuo sito o condividi questo articolo su Facebook o twitter o via mail.

Per copiare il badge ti basta copiare il codice HTML riportato sotto l’immagine.

wifi_gratis

 

Connessione Internet Mobile: Sempre Più Limitata

Vodafone salvaguarda la qualità del servizio dati a vantaggio dei clienti per consentire a tutti di navigare su Internet in libertà e senza problemi. Per questo motivo Vodafone potrà limitare la velocità di connessione per quelle applicazioni che permettono lo scambio di file di grandi dimensioni, potrà applicare, per i 30 giorni successivi, le stesse limitazioni sulla velocità anche alle altre tipologie di applicazioni/traffico internet.

Vi suonano familiari queste parole? Se disponete di una chiavetta internet o di un abbonamento di connessione ad internet mobile per il vostro dispositivo (smartphone o tablet che sia) le avrete lette al momento della sottoscrizione o ve ne sarete accorti dopo le prime settimane di utilizzo. Abbiamo preso ad esempio il testo offerto sul sito della Vodafone  ma nessuno operatore ne è immune, infatti abbiamo iniziato questo discorso lunedì riportando a galla il caso della 3 di qualche anno fa.

In quel caso determinato, dopo il ricorso al Corecom Lazio, l’operatore aveva cancellato le fatture relative ai periodo di “malfunzionamenti” e rallentamenti contestati dai consumatori, molto probabilmente più per una scelta di facciata e di pubblicità aziendale che altro, visto che a distanza di due anni tutti gli operatori si sono preventivamente tutelati con diciture come quella che leggete ad inizio articolo.

Offerte ADSL in Promozione

Lascia un commento