La Configurazione IP: Sicurezza nelle Impostazioni di Rete e ADSL

Con il sistema operativo distribuito dalla Microsoft, ci viene messo a disposizione uno strumento accessibile da start/esegui, utile a verificare la correttezza della configurazione di rete.

Digitando cmd /k ipconfig /all oppure ipconfig /all otteniamo l’output del comando che consiste nella visualizzazione della classica finestrella modello DOS, nella quale possiamo leggere le informazioni riportate. Per semplificazione riportiamo un esempio di ciò che si potrebbe vedere:

Command Prompt

Si noti che compare il nome dell’Host, l’indirizzo IP dei servers DNS, (corrispondenti al fornitore dell’accesso), ecc… E’ interessante notare, nella parte più in basso, il nome della scheda di rete Ethernet ed il suo indirizzo fisico, l’IP del nostro pc, l’IP del Gateway ovvero del router che ci permette la connessione all’esterno della nostra ipotetica rete casalinga o aziendale.

Focalizzando l’attenzione sulla voce DHCP enabled, vediamo che a destra è indicato Yes, ciò significa che è abilitato il Dinamics Host Configuration Protocol, e pertanto ogni pc connesso alla rete si vedrà assegnato automaticamente un indirizzo IP dinamico. Il servizio del DHCP rappresenta un’ottima e comoda soluzione che facilita il collegamento e la configurazione di ogni nuova macchina connessa alla nostra LAN ma se volessimo attuare un minimo di sicurezza, potremmo optare per la configurazione manuale degli indirizzi IP, vietando all’ipotetico pirata di turno di sfruttare la nostra linea ADSL. Come fare? Dovremmo semplicemente disabilitare il DHCP!

Procediamo aprendo il nostro browser e digitiamo l’indirizzo IP del router (potrebbe essere 192.168.1.1), navighiamo nella configurazione ed individuiamo la voce DHCP, ora disabilitiamola. Fatto questo, se il firmware lo permette, troviamo l’opzione per stabilire il range degli IP disponibili e limitiamolo alle macchine che dovremo connettere alla nostra LAN. Per esempio se abbiamo 4 pc, potremmo stabilire il range 192.168.1.2 – 192.168.1.5, alcuni router permettono addirittura di lavorare sui MAC Address (Media Access Control) ovvero gli indirizzi fisici ed univoci di ogni scheda ethernet.

Ora chiudiamo il browser ed andiamo su ogni macchina, apriamo le proprietà di rete. Attraverso la finestra in figura, possiamo cambiare l’indirizzo IP manualmente avendo l’accortezza di mantenere il gateway uguale per tutti i pc. Nel caso in cui prima della connessione all’esterno noi dovessimo avere un server, allora dovremmo inserire l’indirizzo IP del router anche nel campo DNS, viceversa gli indirizzi dei DNS saranno quelli del fornitore dell’accesso.

(click per ingrandire l’immagine)
Configurazione IP

Per testare il corretto funzionamento della nostra rete, esiste un pratico strumento offerto dai sistemi operativi: il comando ping.

Useremo il comando ping per verificare se un computer host è in grado di connettersi alla rete TCP/IP e alle risorse di rete oppure per individuare problemi hardware della rete e/o configurazioni non correttamente eseguite e pertanto non compatibili tra loro.

Utilizzare il comando ping, nel modo seguente:

  1. Eseguire il ping sull’indirizzo di loopback per verificare che TCP/IP sia configurato correttamente nel computer locale.
    ping 127.0.0.1
  2. Eseguire il ping sull’indirizzo IP del computer locale per controllare che sia stato aggiunto alla rete in modo corretto. (es. ping 192.168.1.2)
    ping IP_host_locale
  3. Eseguire ping sull’indirizzo IP del gateway predefinito per controllare che sia funzionante e che sia possibile comunicare con un host locale sulla rete locale. (il gateway corrisponde all’IP del router, nell’esempio 192.168.1.1)
    ping IP_gateway_predefinito
  4. Eseguire ping sull’indirizzo IP di un host remoto per controllare che sia possibile comunicare all’esterno.
    ping indirizzo_IP_host_remoto

Se il comando ping dovesse dare esito negativo, si procederà con i seguenti controlli:

  • Verificare la corretta configurazione del router e di ogni pc;
  • Verificare se il computer è stato riavviato al termine della configurazione del protocollo TCP/IP;
  • Verificare che l’indirizzo IP del computer locale sia compatibile con quelli della nostra LAN e venga visualizzato correttamente nella scheda Generale della finestra di dialogo; Proprietà TCP/IP;
  • Verificare il collegamento fisico tramite il controllo dei cavi di connessione.

Se volete conoscere alcune opzioni del comando ping, potete andare qui.

Offerte ADSL in Promozione

Lascia un commento