HDSL e ADSL a confronto

Ben ritrovati a tutti i nostri lettori. In un articolo precedente abbiamo parlato di Fastweb e di HDSL, e già allora vi avevo anticipato che HDSL è una linea che, pur appartenendo alla famiglia delle DSL, ha delle caratteristiche molto particolari. Con l’articolo di oggi vorrei mettere HDSL e ADSL a confronto proprio per vedere quali sono le differenze, e magari dare qualche spunto di riflessione per chi intende acquistare o cambiare la propria linea di collegamento alla Rete.

hdsl adsl a confronto

ADSL: le caratteristiche

Con il termine ADSL (acronimo che in inglese significa Asymmetric Digital Subscriber Line, e che in italiano potrebbe essere tradotto con Linea a Noleggio Digitale Asimmetrica) si intende una tecnologia facente parte della famiglia delle DSL. Viene comunemente anche chiamata Tecnologia BroadBand (a Banda Larga). Le particolarità della linea ADSL sono:

  • ampiezza di banda trasmissiva più grande in ricezione (download) che in invio (upload); i limiti attuali su ADSL di tipologia normale (quindi ADSL 1) sono da un minimo di 640Kbps fino ad un massimo di 9MB in download, e da un minimo di 16Kbps fino a massimo 512Kbps in upload; da questa “asimmetria” ne consegue l’appellativo di Asymmetric
  • la linea ADSL può coprire distanze fino a circa 5.5 Km (con un degrado progressivo che aumenta con l’allontanarsi dalla centrale telefonica di allacciamento), e può viaggiare sul normale “doppino telefonico” di rame di cui sono dotate tutte le abitazioni e le aziende
  • può essere installata sia in presenza di un contratto Telecom ma anche senza contratto Telecom
  • nel caso in cui si utilizzi la linea telefonica “normale” occorre separare i dati dalla fonia, e per questo compito si utilizza un piccolo dispositivo chiamato “splitter” (separatore, talvolta chiamato filtro ADSL)

HDSL: le caratteristiche

Il termine HDSL (acronimo dall’inglese di High Data Rate Digital Subscriber Line, ovvero Linea a Noleggio Digitale ad Alta Velocità) è una tecnologia nata parecchio tempo fa, con lo scopo di aumentare la velocità di trasmissione delle linee tradizionali. Utilizza sempre il doppino telefonico di rame, ma per funzionare necessita di una linea tutta sua. Le caratteristiche di HDSL sono:

  • ampiezza di banda trasmissiva molto alta: fino a 8MB
  • trasmissione dei dati simmetrica, ovvero si può avere la stessa velocità sia in upload che in download
  • richiede per il collegamento un router di tipo V35, che normalmente viene concesso in comodato d’uso all’atto del contratto
  • supporta solo la linea dati (e non la fonia) però permette di utilizzare il VoIP (Voice Over IP), che è la soluzione adottata ad esempio da Fastweb

HDSL e ADSL a confronto

  • ADSL è più economica, dunque può essere usata in ambito aziendale ma soprattutto domestico
  • HDSL è più costosa e quindi è pensata per un uso aziendale
  • ADSL è un servizio con “minimi garantiti” a volte anche molto bassi, quindi va bene per chi non ha necessità di garanzie di traffico minimo disponibile
  • HDSL viene normalmente fornita con “minimi garantiti” assai elevati, ideale per chi ha bisogno di performance stabili e senza degrado di funzionamento
  • ADSL funziona anche su un impianto telefonico esistente, sebbene sia possibile richiederla in modalità senza canone Telecom
  • HDSL necessita di un linea dedicata, per cui è compito dell’operatore di telefonia portare un doppino telefonico apposito
  • ADSL funziona con un normale Modem/Router ADSL: può essere acquistato dall’utente (con un costo a partire dai 30-40 Euro) oppure preso a noleggio dall’operatore di telefonia
  • HDSL necessita di un Modem/Router che supporti il protocollo V35: l’apparato normalmente viene concesso in comodato d’uso dall’operatore di telefonia, ovviamente a fronte di un costo più elevato che un modem normale
  • ADSL ha una velocità asimmetrica, ideale per chi usa Internet soprattutto per scaricare dati
  • HDSL ha una velocità simmetrica, ideale per le aziende che devono pubblicare dei dati su Internet ad esempio con un server “interno”

Speriamo dunque che questo semplice confronto fra HDSL e ADSL possa aiutarvi a fare la scelta migliore per la vostra linea.

Offerte ADSL in Promozione

4 commenti »

  1. ciccio ha scritto:

    19 marzo 2009 @ 16:45

    Complimenti. Molto chiara e utile la tua spiegazione…

  2. ••>> Come Scegliere la Migliore Offerta ADSL | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    8 marzo 2010 @ 19:47

    [...] Se parliamo invece di qualità della linea nel tempo, e di prestazioni minime di una certa rilevanza (ad esempio per una azienda o un ufficio) magari potreste considerare di prendere una linea HDSL: abbiamo parlato di questo argomento nel nostro articolo HDSL e ADSL a Confronto. [...]

  3. Laos ha scritto:

    8 aprile 2011 @ 15:38

    Complimenti.
    Una spiegazione chiara e semplice.
    Anche per noi “non addetti ai lavori”.

  4. Confronta ADSL ha scritto:

    10 aprile 2011 @ 10:24

    Ciao Laos, grazie per i complimenti, che fanno sempre molto piacere. Sono i messaggi come il tuo che ci spingono ogni giorno a migliorare, nella quotidiana opera di recensione e valutazione delle offerte Adsl presenti sul mercato italiano. A presto!

Lascia un commento