Cosa Fare Se L’ADSL Funziona Male

Adsl Diagnosi Led

Ben ritrovati a tutti i nostri lettori. Siccome stiamo scrivendo nel periodo di Pasqua 2009 anzitutto facciamo i nostri migliori Auguri per una serena Pasqua a tutti coloro che ci seguono con assiduità, ringraziandovi per la vostra partecipazione al nostro sito. Un saluto anche ai nuovi lettori, ed in particolare un grande abbraccio da parte nostra va anche alle persone che in questi giorni stanno attraversando un periodo di grande difficoltà per via delle scotte telluriche in Abruzzo. Un caloroso saluto dunque da parte dello staff di Confronta-ADSL.

Tornando all’argomento del nostro sito, ovvero le ADSL, nei giorni scorsi abbiamo fatto un intervento assai “spinoso” su una linea che funzionava male, e vogliamo raccontarvi quanto è successo, in modo che ciò che si è verificato possa servire magari da esperienza per tutti quanti si trovano in una situazione analoga.

Premessa: il problema di ADSL che funziona male

Il problema che si presentava era assai difficile da diagnosticare, in quanto non si trattava del classico difetto del tipo funziona si/no, ma la situazione era di funzionamento intermittente: la portante ADSL che va e viene, e anche quando c’era la portante, alcuni siti erano visibili, altri non si riuscivano a raggiungere. Insomma, si navigava male e con difficoltà.

Negli ultimi tempi bisogna dire che abbiamo sentito parecchi utenti lamentare questo tipo di problema, ed ecco quindi immediatamente una prima soluzione possibile: se il vostro provider ha fatto l’upgrade delle linee per portare il nuovo tipo di linea ADSL 2+, potrebbe essere che il vostro modem non sia compatibile. Verificate questo dato con un tecnico di fiducia, oppure telefonando al customer care del vostro gestore per chiedere delucidazioni su questo punto.

Ma non si trattava di questo. Siamo dunque andati avanti con la diagnosi.

Come verificare in prima analisi dove può essere il problema

Una prima cosa da fare, quando ci si trova in presenza di una ADSL che funziona male, è osservare con attenzione le spie (i led) sul proprio modem/router, che – indipendentemente dalla marca e dal modello – possono comportarsi nei seguenti modi:

  • Led (A)DSL spento: significa che manca la portante, ovvero manca la linea – in questo caso telefonate subito al provider e segnalate il guasto. Ovviamente dando per scontato che il vostro modem/router sia acceso e funzionante!
  • Led (A)DSL acceso lampeggiante: il modem “sente” la portante ADSL ma non riesce ad “allinearsi”… in questo caso è quasi sempre “colpa” del provider, oppure potrebbe essere il modem guasto (ma è un evento assai raro); oppure ancora potrebbe esserci una incompatibilità fra il vostro modem e l’apparato in centrale telefonica che raccoglie i collegamenti nella vostra zona (vedi sopra). Anche in questo caso telefonate al provider e fategli presente che il vostro modem non si allinea (led DSL lampeggiante): essi potranno verificare dai loro terminali se vedono giungere sulle loro linee i vostri tentativi di collegamento, e diagnosticare il problema.
  • Led (A)DSL acceso fisso – a volte su alcuni modelli di router c’è un ulteriore spia che si chiama Led PPP che può accendersi in concomitanza del Led ADSL, entrambi accesi fissi: questa è la condizione di normale funzionamento di un modem/router ADSL. In queste condizioni il sistema deve funzionare!

Nota: nei casi sopra descritti, il fatto che il computer sia collegato oppure non collegato al modem è ininfluente.

Se continuate a non navigare anche in quest’ultimo caso, allora la situazione è davvero complicata (ed è quella in cui ci siamo trovati noi dal nostro cliente).

ADSL che funziona male: alcuni test

Il primo test che potete fare è un ping verso un indirizzo IP localizzato su Internet: aprite sul vostro PC il Prompt dei Comandi, poi telefonate ad un vostro amico, fatevi dire l’indirizzo IP di Google (egli potrà scoprirlo digitando dal suo PC il comando ping google.it) e provate a digitare dal Prompt dei Comandi la seguente stringa: ping 212.213.85.86 e poi Invio. Nota bene: il numero dell’indirizzo IP da digitare chiedetelo al vostro amico (il numero qui indicato è solo d’esempio).

  • Il ping ha esito positivo: se continuate a navigare male, vuol dire che il vostro sistema è affetto da un problema di DNS; telefonate al provider e chiedete se ci sono problemi di DNS Server.
  • Il ping non va a buon fine: richiesta scaduta; la situazione è sempre più complicata.

Controllare sul router il tipo di incapsulamento

Quando fate un contratto con un gestore telefonico, all’atto del contratto vi vengono consegnati una serie di parametri da impostare sul router, fra cui c’è il tipo di incapsulamento con cui la connessione ADSL viene stabilita (VC-MUX, LLC). Questi dati il provider ve li può fornire in qualunque momento se telefonate al customer care, e quindi è possibile che siano stati da loro modificati senza preavviso. Anche il tipo di connessione PPPoE oppure PPPoA è molto importante, in quanto se sono errati questi parametri, è possibile che la connessione appaia funzionante ma in realtà non si naviga!

Infine, chiedete al provider di verificare che non abbiano modificato le impostazioni di connessione nome utente e password, in quanto anche questi parametri, se non sono corretti, potrebbero inficiare il buon funzionamento della vostra linea. Ed era proprio questo il nostro caso: il provider aveva aggiunto il suffisso @flat dopo il nome utente, e la connessione veniva stabilita ma con impostazioni errate, che non consentivano una adeguata navigazione. Incredibile ma vero, una volta cambiato questo parametro, tutto ha ripreso a funzionare meravigliosamente!

Termina qui il nostro articolo, oggi un po’ più tecnico del solito. Se avete problemi con la linea ADSL, ricordatevi che – se fino al momento prima tutto funzionava bene – nel 99% dei casi è il provider che ha cambiato qualcosa, quindi contattatelo subito per non perdere tempo (e per non perdere – inutilmente – la pazienza).

Per ulteriori approfondimenti sulla terminologia di ADSL potete visitare la nostra sezione Glossario ADSL. Buona navigazione!

Offerte ADSL in Promozione

2 commenti »

  1. Redavid Caterina ha scritto:

    30 dicembre 2010 @ 16:00

    Complimenti un buon articolo, interessante da leggere e comprensibilissimo.

  2. roby ha scritto:

    28 febbraio 2011 @ 14:53

    ciao. mi sembra tu sia molto esperto. io ho un problema con l’adsl, o meglio – con il modem.

    dopo diversi anni, mi si è rotto il modem utstar della tiscali. restava spenta la spia della linea e non si navigava più. me lo hanno sostituito sempre con un utstar, ma veniva fuori solo un messaggio di errore “internal communication error. Exiting.” hanno detto che è rotto anche questo. me ne hanno mandato un altro. stesso errore. risostituito. e anche questo mi da lo stesso errore.
    sia quando mi collego con il mac sia con il pc portatile. non so più cosa fare.
    i modem non si lasciano mai resetare con il bottoncino apposta… quando spengo il modem e lo riaccendo, riesco (qualche volta a collegarmi all’indirizzo 192.168.1.1, ma poi viene fuori immancabilmente la dicitura di errore.
    una volta sono anche riuscito ad entrare sulla pagina di setup, ma dopo che ho messo i paramentri tiscali, è venuta fuori la scritta “paramentri già esistenti”.
    non so più cosa fare. grazie per qualsiasi consiglio!!!!
    …e complimenti per il sito!
    roby

Lascia un commento