Connessione Mobile: i Limiti ed i Filtri. Dal Caso 3 Ad Oggi

mobile-internet

Abbiamo giusto ieri finito di parlare dei limiti e dei malfunzionamenti che la linea adsl fissa ha in Italia, ne abbiamo elencato i difetti ma anche i modi per far valere al meglio i nostri diritti di consumatori. Ed oggi torniamo in argomento parlando anche dei limiti della tanto osannata connessione mobile con un caso particolare, quello di 3 Italia che, ultima ma non unica, nelle sue offerte per la navigazione in mobilità aveva previsto una clausola sui limiti di velocità.

Gli operatori e i più esperti del settore la chiamano bandwidth management, ma per gli utenti non è altro che un filtro o comunque un limite alla velocità che possono (vogliono) raggiungere. Quando accadde questo fattaccio gli utenti, sempre meno pazienti di fronte ai rallentamenti ed ai disservizi, si riunirono sul famoso forum del sito Mondo3 per chiedere spiegazioni ad un operatore che sembrava sempre più sordo alle loro proteste. Dopo una lunga serie di proteste per la scarsità di banda offerta (senza che ci fossero problemi di segnale o hardware) era stata emanata una nota dall’ufficio stampa di 3 e le offerte sul sito erano stato leggermente modificate.

La risposta della tre a suo tempo è stata che…

3 Italia gestisce, nel rispetto di quanto previsto dalla Carta Servizi e dalle Condizioni Generali di Contratto, il traffico sulla propria rete mobile al fine di offrire ad ogni suo cliente la possibilità di accedere ai servizi dati – recita la nota arrivata a Punto Informatico – Per ottimizzare le risorse di rete a beneficio di tutti i propri clienti, 3 Italia si riserva di limitare temporaneamente la velocità della connessione ai clienti che presentino modalità di utilizzo tali da pregiudicare le prestazioni della rete stessa. Ciò può accadere durante l’utilizzo di servizi che impiegano in maniera intensa le risorse di rete e/o in zone con un numero particolarmente elevato di connessioni.

Vi starete chiedendo perhcè, a distanza di quasi due anni dalla vicenda, torniamo a parlarne qui sulle pagine di Confronta Adsl? Semplicemente perchè situazioni come quella appena descritta di 3 sono tutt’ora all’ordine del giorno e non sono cambiate affatto, vediamo nel dettaglio perchè è importante.

In tutti i siti dei principali operatori campeggiano diciture che intendono un messaggio simile a questo:

La tal offerta adsl prevede l’utilizzo di tot Gb di traffico internet al mese, superato il quale la velocità di connessione sarà ridotta fino a un massimo di pochissimi kbps, tale provvedimento è preso nell’ottica di consentire l’accesso contemporaneo alla rete da parte di tutti i clienti e limitare fenomeni di sovraccarico della stessa, l’operatore si riserva di applicare – ove le condizioni lo rendano necessario – meccanismi non discriminatori di ottimizzazione della banda disponibile, anche mediante limitazione temporanea e parziale dell’uso intensivo e continuativo del servizio Internet Mobile.

Cercate una qualsiasi offerta mobile (comprese quelle per le chiavette internet) e troverete da qualche parte una dicitura simile a questa. Per quanto alcune offerte siano comunque vantaggiose, è possibile che nell’era della mobilità, l’era in cui gli smartphone, i tablet ed i computer portatili sono sempre più diffusi e si ha bisogno di connettersi in qualsiasi situazione ci siano ancora queste limitazioni? Confronta Adsl dice no, voi?

Offerte ADSL in Promozione

Lascia un commento