Alice 7 Mega: Test Velocità ADSL

Alice Test ADSLUn saluto a tutti i nostri affezionati lettori. Dalle email che ci giungono in redazione sembra che la sezione sui test di velocità delle ADSL italiane sia molto gradita! Come dicevamo già in un articolo di qualche giorno addietro, il nostro intento è proprio quello di permettere agli utenti che sono alla ricerca della migliore ADSL di avere una casistica ben dettagliata, che si rivela fondamentale nel momento cui si intende cambiare gestore oppure attivare un nuovo contratto ADSL. A grande richiesta (vi ricordare il test di Alice Tutto Incluso ?) ritorna Alice di Telecom Italia, questa volta con l’offerta classica denominata ADSL 7 Mega. Vediamo insieme i risultati.

Alice ADSL 7 Mega: Dettaglio dell’Offerta

L’Offerta di cui ci occupiamo con questo articolo è la classica offerta base di Telecom Italia, ovvero Alice 7 Mega legata al contratto telefonico di Telecom Italia. Nel momento in cui scriviamo Alice 7 Mega presenta le seguenti caratteristiche:

  • ADSL a 7 Mega 24 ore su 24
  • Velocità di upload (invio documenti) fino a 384 kbps
  • Attivazione gratuita fino al 31 marzo 2009
  • Sconto sul canone: 14,95 Euro al mese per 3 mesi, anzichè 19,95

Guarda l’ Offerta Alice 7 Mega In Promozione >>

Alice ADSL 7 Mega: Esito del Test

E’ proprio il contratto “base” di Alice, assai economico e molto pubblicizzato. Siamo quindi andati sul campo ad effettuare un test, ricercando una condizione un po’ particolare: il test è stato condotto in condizioni geografiche non ottimali, infatti la ripresa della performance è stata fatta da un centro abitato a circa 9 Km di distanza dal centro città di Biella. E’ evidente quindi che l’allacciamento alla centrale telefonica avviene in un punto di smistamento periferico:

Alice 7 Mega Test Adsl

Come potete vedere dal grafico, abbiamo ottenuto una velocità di download di oltre 3 Mega, e un’ottima velocità di upload di 401 kbps, addirittura superiore a quella dichiarata contrattualmente. Quindi si tratta di una buona ADSL, magari non velocissima in download ma decisamente interessante, anche considerato il prezzo (uno dei più bassi del mercato attuale).

Alice ADSL 7 Mega: Test nella provincia di Milano

Nella giornata di ieri abbiamo ricevuto da un nostro affezionato lettore un test effettuato dalla sua Alice ADSL 7 Mega: come potete vedere dall’immagine qui sotto è assai performante! Si tratta di un test effettuato dal comune di Cossato (Biella) verso il test point di Milano:

Test Alice 7 Mega Adsl

Guarda l’ Offerta Alice 7 Mega In Promozione »

Offerte ADSL in Promozione

14 commenti »

  1. Offerte Infostrada ADSL: Confronto e Suggerimenti | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    16 aprile 2009 @ 16:36

    [...] diciamo l’offerta classica ADSL, quella che per capirci si posiziona sullo stesso segmento di Alice 7 Mega: è una buona offerta, competitiva, e con il vantaggio dei 2 mesi gratuiti. Nota: con il progetto [...]

  2. Alice ADSL 20 Mega: Tutti i Dettagli Dell’Offerta | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    7 maggio 2009 @ 10:53

    [...] Buon giorno cari lettori di Confronta ADSL. Il successo che ogni giorni ci state tributando, con le vostre visite sempre crescenti, ci spinge con grande motivazione ad affrontare un nuovo compito: ci proponiamo di recensire dettagliatamente tutte, ma proprio tutte le offerte Alice ADSL di Telecom, una alla volta. Oggi è il turno di Alice ADSL 20 Mega (prossimamente eseguiremo un test di velocità da confrontare con alice 7 mega). [...]

  3. » Offerte ADSL Giugno 2009: Tutte Le Novità | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    5 giugno 2009 @ 11:14

    [...] esaminare e tenere sotto controllo i nostri test periodici, come quelli che trovate nella sezione Test Adsl Alice (e ovviamente anche degli altri operatori): in questo modo è possibile capire in anticipo se [...]

  4. Vinnie ha scritto:

    2 luglio 2009 @ 11:36

    Salve. Vorrei suggerire che se non si fa chiarezza su come tutti questi provider, elencati su questo sito, gestiscono effettivamente la rete nessuno potrà farvi affidamento al 100%. Il problema principale non è la velocità di download e upload ma la gestione dei vari protocolli e la possibilità di aprire porte in ingresso e uscita sul proprio ip assegnato dal provider. Ho letto di un confronto fra Alice e Tiscali in cui Tiscali sembra risultare decisamente più conveniente sotto tutti i punti di vista. Uno di questi è la velocità ma non ho letto dei limiti che mette Tiscali ai propri “rubinetti”… Mio cugino ha dovuto disdire l’abbonamento perchè è inutile avere 10 MB in download se poi ti bloccano tutti i protocolli p2p. Finora l’unico che ho visto che non li blocca è proprio Alice (che qui arriva a 895 KB in dwld). Cosa me ne faccio di 10 MB di download se poi li posso usare solo per scaricare aggiornamenti di windows o files solo via http o ftp? Per caricare le pagine web sono più che sufficienti 2MB quindi badate alla grande quantità di banda offerta dai provider anche perchè, sempre Tiscali, non la rende disponibile tutta neanche 24h su 24. Se riuscite a fare chiarezza anche sulla gestione effettiva della rete (quindi protocolli permessi e ore del giorno in cui vengono permessi e in cui viene elargita l’effettiva banda dichiarata) allora posso consigliare questo sito a chiunque voglia sapere qual’è il provider migliore.
    Saluti

  5. Confronta ADSL ha scritto:

    2 luglio 2009 @ 13:17

    Buon giorno Vinnie, e grazie per il tuo contributo.
    E’ proprio grazie ai commenti di voi lettori che possiamo trarre spunto per nuovi argomenti, oppure per approfondire ulteriormente dei temi cari agli utenti italiani di ADSL.

    La questione che tu fai notare è pertinente, ma la risposta non è così banale. Ci sono numerosi fattori da considerare.

    FATTORE LEGALE
    Il P2P nella maggior parte dei casi viene utilizzato in modo non proprio lecito, è quindi evidente che i provider vogliano tutelarsi (e a ben vedere, tutelare anche i propri clienti) chiudendo quei “rubinetti” che possono portare l’utente ad effettuare operazione non consentite.

    Ne consegue anche una considerazione molto semplice: non ci diranno mai a priori di aver chiuso un rubinetto, altrimenti sarebbe come avvisare i buoi che la stalla sta per essere chiusa! Chi ci entrerebbe ancora?

    Se dunque da una parte c’è la legge, a cui segue il provider (che si fa garante del rispetto della medesima) dall’altra parte c’è infine il cliente finale, ed è ovvio che i primi due conoscono le regole del gioco e si guardano bene dallo svelarle al terzo. Noi (utenti) stiamo evidentemente da quella parte, e quindi possiamo scoprire come stanno le cose solo basandoci sulla “user experience” raccolta qua e là per la rete, non certo leggendo i contratti dei provider dove (a rigor di logica) è implicito che un uso non consentito della rete ADSL potrebbe portare alla chiusura dei rubinetti.

    Gli utenti voglio avere i rubinetti aperti? Beh, non credo sia possibile chiederlo ai provider. Semmai è possibile provare ad “aggirare” l’ostacolo spulciando la rete, ovviamente a proprio rischio e pericolo.

    FATTORE TECNICO
    La tecnologia ADSL è una tecnologia basata sui livelli 1 e 2 del modello ISO/OSI, il che significa che – a livello di portante ADSL che arriva in casa – non esiste nessun blocco (non è proprio possibile a quel livello, che nello specifico definisce il tipo di incapsulamento, che può essere LLC o VC-MUX).

    In seguito, al “rubinetto” della ADSL l’utente collega un modem/router ADSL: nel caso del modem nessun altro livello viene coinvolto, in quanto il tutto si ferma con una connessione che utilizza il protocollo PPP, che è sempre di livello 2. Nel caso del router, vengono coivolti i livelli successivi, ovvero il livello 3 ed anche il livello 4 del modello ISO/OSI.

    Il blocco (o per meglio dire, il filtraggio) pertanto avviene ai livelli 3 e 4 (per la precisione, solo a livello 4) del modello ISO/OSI. I protocolli interessati dal livello 3 sono IP (e anche ICMP che serve per definire il Ping). I due protocolli interessati dal livello 4, sono TCP e UDP. E’ lì che avvengono i filtraggi.

    Dunque, conoscendo molto bene quali sono le porte standard usate dai software P2P, “filtrando” tali porte sui protocolli succitati non è difficile immaginare che il 90% degli utenti si ritroverà con il P2P bloccato (il mulo bendato vi dice qualcosa?)

    Ecco dunque che, per poter modificare le “porte” interessate dai software P2P (sempre che il singolo software lo permetta) occorre agire su: firewall del PC, firewall del router, porte e indirizzamenti (forwarding) del router. E’ evidente che questa operazione non è possibile sui router che vengono forniti in comodato d’uso gratuito, in quanto non sono configurabili dall’utente. A voi le successive considerazioni.

    FATTORE PRESTAZIONALE
    Hai ragione quando dici che 2M sono più che sufficienti per navigare: occorre dunque comprendere (e accettare il fatto) che TUTTI (e ribadiamo TUTTI) i contratti “consumer” proposti dai gestori di telefonia, propongono una “banda non garantita” e NON prevedono un “indirizzo IP statico” per il cliente. Eggià, questi due fattori sono quelli che costituiscono un costo vivo per il provider (una classe di indirizzi IP pubblici costa svariate migliaia di Euro) e quindi per avere tali requisiti occorre puntare a dei contratti molto più costosi che quelli da 15 Euro al mese.

    Ovviamente con IP statico e banda garantita si possono fare molte più cose… anche qui, è una questione di costo/beneficio.

    In ogni caso, prendiamo spunto dal tuo commento per dire che proveremo a sviluppare meglio l’argomento.

  6. » Alice 7 Mega: Tutti i Dettagli Dell’Offerta | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    23 luglio 2009 @ 11:58

    [...] già effettuato un test adsl su alice 7 mega a fine marzo, che aveva dato risultati buoni… ma Alice sembra migliorare, come il buon vino, [...]

  7. papy ha scritto:

    12 agosto 2009 @ 23:00

    vi propongo un problema appena riscontrato su di una adsl alice 7m. visto che più di 640 kb/s e cioè 80 kB in download la mia linea non va,ho richiesto un controllo da cui è risultato che il segnale arriva ad 8000 kb in centrale ma poi viene strozzato dalla incapacità della linea fino a casa cioè più di due mega non porta. questa la risposte del mentre il tecnico dice che dalla centralina i rubinetti sono chiusi verso la mia abitazione. ??? damonde:
    1-il miglio finale da centralina ad abitazione non porta più di due mega?
    2- che significa che i rubinetti sono chiusi?
    grazie ciao

  8. ••>> Alice Tutto Incluso: 2 Test di Velocità in Provincia | Confronta le Offerte ADSL ha scritto:

    2 ottobre 2009 @ 17:20

    [...] E’ inutile negare che Alice sia la Adsl che piace di più agli italiani, ma dobbiamo effettivamente constatare che ultimamente – in alcune condizioni – sta dando risultati pienamente soddisfacenti: ci eravamo già occupati di Alice 7 Mega, che è basata sul contratto telefonico “standard” di Telecom Italia (di cui peraltro abbiamo anche effettuato un test in questo articolo Test Alice 7 Mega). [...]

  9. ZioAlby ha scritto:

    14 agosto 2010 @ 11:01

    Come posso sapere a che velocità andrà nella mia zona? Abito in provincia di Piacenza, a circa 14km dal centro città… grazie, Alby.

  10. Zio Alfio ha scritto:

    27 agosto 2010 @ 00:10

    Io con Alice 7 Mega appena messa arrivo a 7,15 mega in down e 0,8 mega in up…!

  11. ale ha scritto:

    30 dicembre 2010 @ 11:08

    Peccato che in moltissimi piccoli comuni ( tra cui il mio ) la velocità max in download è di 680 KBps e pago la stessa cifra di chi ottiene 2 o 3 o 6 MBps…

    Certo che se si prendono le citta vicine ai server con linee buone tutto fila liscio e Alice conviene ma pensiamo che la maggioranza degli utenti non vive a 3 Km dal server e non ha la sfortuna di esser collegato con linee vecchie e scadenti.

  12. sergio ha scritto:

    8 febbraio 2011 @ 17:23

    la velocità adsl è inferiore ai 2000 kb,ho telefoonato al 187 molteplici volte ma non è cambiato nulla.
    io pago per i 7 mega,non pretendo titto ma almeno arrivare a 4 mega!!
    operatori AI685 AC793 e tanti altri che non mi sono segnato.
    se la linea non va bisogna ripristinarla senza trovare sempre scuse,mi si dice che a loro risulta 7,8mega quqndo da me sono 1700-1800 misurati con il test di alice.
    si prega di fare qualche cosa.
    grazie.

  13. simo ha scritto:

    14 marzo 2011 @ 20:53

    sto per mettere alice dette mega speriamo bene!!!!!!!!!!!!!!

  14. simone ha scritto:

    3 novembre 2011 @ 23:14

    il mio pc ho come l’impressione che navighi a 2 chilobyte o meno da un bel pò, eppure io pago alice 7 mega chi mi saprebbe spiegare perchè??? grazie, ora non ne posso più e chiamo il 187 altrimenti stacco tutto e ….. mi sembra più che giusto!!!! Saimon

Lascia un commento