Definizione di ADSL: Linea Digitale Asimmetrica

La linea ADSL è una tecnologia basata su collegamento ad una rete telefonica: il fatto che venga definita Asymmetric Digital Subscriber Line, ovvero Linea Digitale Asimmetrica, è dovuto al fatto che la velocità di trasferimento dei dati in ingresso (download) e in uscita (upload) non è uguale, pertanto non è simmetrica.

Il collegamento fra l’utente e la centrale telefonica, nel caso della tecnologia ADSL, viene ottenuto con il normale doppino telefonico: questo rappresenta un grande vantaggio per la maggior parte dell’utenza, e in effetti è ciò che ha potuto far diventare così popolare il servizio ADSL. Infatti, se ci pensate un attimo, il doppino telefonico è già presente ed esistente in tutte le abitazioni, aziende, in generale in tutti gli immobili di recente costruzione. Nel caso in cui non sia presente un contratto telefonico attivo (per capirci: per chi non ha Telecom), questo non significa che il doppino telefonico non sia presente nello stabile stesso!

Dunque ADSL è una tecnologia che utilizza il doppino telefonico (quello del “telefono normale”) ma, attraverso sofisticati apparati, permette una traduzione del segnale da analogico a digitale, ed ecco perchè viene chiamata tecnologia “digitale”. Un classico apparato che effettua la conversione del segnale da analogico a digitale, e viceversa, è il modem. Si trovano in commercio modem ADSL di ogni tipologia, marca, e modello: USB, Ethernet, per fare qualche esempio.

Ma quale velocità di trasferimento è possibile raggiungere con ADSL?

La risposta è: dipende.
Dipende da alcuni fattori, dalla tipologia di contratto, dalla distanza dalla centrale telefonica: maggiore distanza = maggiore “degrado” della velocità teorica. In ogni caso, ADSL è una tecnologia definita asimmetrica, ovvero: la velocità di trasferimento dei dati in ingresso (download) non è uguale alla velocità in uscita (upload).

Normalmente la velocità in download è sempre maggiore: infatti la maggior parte del traffico che viene effettuato, da un utente medio, è soprattutto nella fase di scaricamento (download). Le prime ADSL in Italia prevedevano le seguenti velocità:

  • 640 Kbps (download) / 128 Kbps (upload)

Oggi una buona ADSL permette le seguenti velocità:

  • 7 Mb (download) / 384 Kbps (upload)

Ovviamente queste velocità possono cambiare a seconda del provider (Telecom, Tiscali, Fastweb, ecc.) e del tipo di contratto.

Offerte ADSL in Promozione

2 commenti »

  1. Guido ha scritto:

    5 giugno 2009 @ 16:13

    Ma dove hai messo il link per fare il test per l’ADSL?
    mi sono già letto 3 pagine e controllato tutti i link e non l’ho ancora trovato, non potresti inserire un banner a freccia lampeggiante 400 X 300 pixel?

  2. Confronta ADSL ha scritto:

    10 giugno 2009 @ 15:07

    Buon giorno Guido,
    in effetti hai ragione, daremo più risalto alla pagina dove c’è il link per effettuare il test, che è la seguente:

    ADSL Misurazione della Velocità »

Lascia un commento